Ritrovare la voce

Ritrovare la voce

paroleSi può raccontare davvero la propria storia in questo contenitore? Potrei inanellare una serie di belle frasi ad effetto per narrare come e perché sono diventata quello che sono. Sono sempre stata brava con le parole, sin da quando, ben prima di mettere piede in un’aula scolastica, ho imparato a leggere e a scrivere. E questo talento è stato il mio guaio.

“Ma come scrive bene, questa bimba”. Ma che grande dono, ma che frasi poetiche, ma che profondità di pensiero. Però nessuno leggeva davvero quello che andavo scribacchiando. Attorno a me un trionfo di lodi, di complimenti e di esclamazioni stupite. Ma nelle mie poesie infantili (credo di aver scritto le prime intorno ai sei anni) c’erano i segni di un malessere che nessuno coglieva: perché, forse, lo raccontavo troppo bene. Prevedibilmente, sono sempre stata la prima della classe e naturalmente destinata al liceo classico. Mia madre mi sognava scrittrice. Scrittrice e medico, per l’esattezza. E invece.

Continue reading