Viva la Storia!

Viva la Storia!
Clio Musa della Storia Artemisia Gentileschi

Clio, Musa della Storia

Il «nuovo» Esame di Stato non mi piace affatto, ma la levata di scudi che inferisce dalla scomparsa della specifica traccia di Storia nella prima prova addirittura la cancellazione tout court dello studio della Storia dal curriculum di studio, mi pare una grande sciocchezza.

In genere solo un ragazzo su cento svolgeva il tema di storia (vedere i dati presentati in questo dossier di Repubblica dello scorso anno): e da questo dato cosa dovremmo concludere? Che già prima la storia non si studiava o si studiava male? Il che può essere, se valutiamo la situazione attuale del dibattito pubblico (cercate di cogliere l’ironia, per favore).

Inoltre, nella simulazione ministeriale che abbiamo  svolto lo scorso 19 febbraio, la storia era largamente presente nella forma dell‘argomentazione guidata. Imparare ad argomentare in modo documentato mi pare fondamentale, anche e soprattutto in relazione allo studio della storia. Studio che, in ogni caso, non è stato abolito. Almeno per ora.

Le motivazioni della scarsa consapevolezza storica dell’italiano medio sono altre e hanno origini lontane. Quindi, di che cosa stiamo parlando esattamente? E, soprattutto, di che cosa parlano fior di intellettuali che sembrano ignorare del tutto quel che avviene nelle aule scolastiche? Difendiamo lo studio della storia, ma non attaccandoci al pretesto del tema di storia che già ai miei tempi quasi nessuno svolgeva.

Continue reading

Individutopia. Un romanzo ambientato in una distopia neoliberale

Individutopia

Individutopia di Joss Sheldon

Ricordate la famosa frase di Margaret Thatcher «La società non esiste, esistono soltanto gli individui»? Vero emblema di un’epoca, punto di svolta verso una condizione dalla quale non riusciamo ad uscire, a tal punto si è incistata nelle coscienze. Ognuno per sé, ognuno in competizione con gli altri per raggiungere la vetta, sgomitando per arrivare primo, in nome della cosiddetta «meritocrazia». Se qualcuno non ce la fa, peggio per lui: l’individuo «imprenditore di se stesso» è impegnato in una quotidiana battaglia per emergere dalla massa, per conquistarsi il suo posticino al sole. Della fine che fanno gli altri, i perdenti, i tanti che arrancano, che gli importa? Cazzi loro. Se non ce la fanno, la colpa è soltanto loro: della loro lentezza, della loro mediocrità, della loro mancanza di fede. Bisogna crederci, bisogna andare avanti avanti avanti.

Continue reading

Noi, The Zen Circus, la musica che ti salva la vita e note sparse di varia umanità

Noi, The Zen Circus, la musica che ti salva la vita e note sparse di varia umanità
Appino_The_Zen_Circus

Andrea Appino alla Feltrinelli Red di Firenze

Di musica ne ho ascoltata tanta, e la musica ha tracciato i confini del mio mondo. Non sono mai diventata un’esperta, questo no, e non mi si chiedano citazioni, rimandi, date, aneddoti, influenze, definizioni. Ma la musica, ascoltata disordinatamente, compulsivamente, è stata sempre il mio specchio, la mia medicina, il mio sfogo, la mia salvezza. 

Perché sì, la musica mi ha salvato la vita più di una volta: se sono qui, nonostante tutto, con il mio bagaglio di memorie, ansie, malinconie, ma sempre in piedi e con qualche speranza dura a morire, gran parte del merito va a tutta la musica che mi sono sparata nelle orecchie sin da quando ero una triste ragazzetta imbranata con la fama della secchiona.

Continue reading

Rieccola

Rieccola

Rieccomi.

Non so più quante volte, negli ultimi anni, ho abbandonato e ripreso in mano questo blog. Fagocitata dall’immediatezza di Facebook e scoraggiata dall’impressione che, nonostante il tempo perso per scrivere, riscrivere, correggere, limare, adornare un post qui su «Contaminazioni», fossi in grado al massimo di attirare l’attenzione sul titolo (perché, seriamente, fra i frequentatori dei social network quanti sono quelli che vanno oltre il titolo dei link condivisi?) e che quindi il gioco non valesse la candela, ho avuto più di una volta la tentazione di chiudere definitivamente.

Continue reading